GEOGRAFIA
Regione della Francia meridionale affacciata sul Mar Mediterraneo, il Languedoc-Roussillon ha raggiunto nel 1999 i 2.300.000 abitanti.

La regione è divisa in 5 dipartimenti: Lozère, Gard, Herault, l’Aude e i Pirenei Orientali e confina con Andorra a sud-ovest, la Spagna a sud e il Mar Mediterraneo (Golfo del Leone) a sud-est e con le seguenti regioni francesi: Provence-Alpes-Cote d’Azur a est, Rhone-Alpes a nord-est, Auvergne a nord e Midi-Pyrénées a ovest.

Estesa su una superficie di 27.376 km2, il Languedoc-Roussillon propone una grande varietà di paesaggi: spiagge, lagune, vigne, boschi e montagne, una diversità che ha profondamente influenzato lo stile di vita degli abitanti e le loro identità culturali.
Tutta questa diversità si registra intorno al bacino mediterraneo (Golfo del Leone) chiamato anche “L’arco mediterraneo”.

La regione gode di un clima mediterraneo con una temperatura media tra le più alte in Francia, con estati calde, primavere e autunni miti e inverni non troppo rigorosi.
Le piogge sono poco abbondanti ma il vento è abbastanza forte!

CULTURA
Carnevali, festival e corride nella zona degli stagni che prolunga la Camargue (Bouvine), festival dei pescatori a Gruissan, Sète o Bouzigues, tornei… sono alcuni degli elementi culturali tipici della zona…

Grazie ad un entroterra intatto e ad un litorale protetto, il Languedoc-Roussillon stupisce anche per la sua ricchezza storica e culturale: con i suoi numerosi luoghi e monumenti, abbazie e castelli classificati dall’Unesco patrimonio culturale e naturale dell’umanità: il Pont du Gard, il Canal du Midi, la piccola città medioevale di Carcassonne e il cammino di Santiago di Compostela, i castelli catalani e le numerose abbazie.

Nella regione le lingue parlate sono 2:

L’occitano, lingua latina intermedia fra le lingue romanze del sud (italiano o castiliano) e francese. Molto vicino al Catalano, oggi, l’Occitano è poco parlato ma il suo declino sembra cessare, infatti è compreso da buona parte della popolazione, è nuovamente insegnato, e gode di alcuni sussidi erogati dalle Comunità locali;
Il Catalano, appartiene alla famiglia delle lingue romanze.
Nella zona il Catalano è parlato solo nel Roussillon, che per molto tempo ha fatto parte delle contee Catalane in Spagna, e annesso al regno di Francia sotto Luigi XIV, nel 17 secolo.

Secondo il parere dei linguisti, il Catalano ha dei tratti comuni allo stesso tempo con lingue ibero-romanze (spagnolo, portoghese, Andaluso, ecc), con le lingue gallo-romanze (francese e lingua d’oïl) e occitano-romanze (Occitano).
L’area linguistica Catalana include una zona del sud della Francia (Roussillon), il principato diAndorra, Catalogna (Barcellona), e Valencia.
ECONOMIA

♦ Considerato per la diversità dei prodotti del terreno, il Languedoc-Roussillon propone una cucina autentica e saporita a base di:

Basilico, aglio, olio di oliva;
Formaggi, miele e frutta;
Vini e liquori conosciuti in tutto il mondo.
♦ Il turismo nel Languedoc-Roussillon rappresenta un’attività economica importante. L’eredità, il territorio, i paesaggi, il mare ed il sole sono indubbiamente i pregi di questa regione.
Classificata al terzo posto tra le regioni francesi in termini di capacità di ricezione, il turismo regionale ha rappresentato un settore chiave dell’economia in forte progressione per tre decenni.

♦ La viticoltura nella regione è in pieno progresso e ha già raggiunto livelli di qualità elevati.
Frutto di un’esperienza secolare, il “savoir faire” viticolo ha saputo sfruttare le perfette condizioni climatiche e geologiche come il Syrah, Carignan e Merlot.

♦ Anche l’agricoltura rappresenta un settore importante di ricerca nel Roussillon, grande produttore ed esportatore di frutta e legumi.

——————————————————–
Réalisé par Maria et Chiara dans le cadre de leur stage à ALFMED
Perpignan le 8 Janvier 2007

Maggiori Informazioni sul Metodo SPEEDLINGUA

Imparare il Francese in Francia con ALFMED
Corsi di Francese, Programmi intensivi, Immersione culturale
Lo specialista dei corsi di Francese a Perpignan – Certificato di Sistema Qualità FLE dal 2007